mercoledì 6 luglio 2022, ore
SOCIAL NETWORK
PRESS CONFERENCE - Napoli, Spalletti: "E' stato dato un taglio sbagliato alla non conferenza, si sono allenati di lunedì rinunciando al loro giorno libero, va ricordato!"
07.05.2022 17:30

TORINO - Luciano Spalletti, allenatore del Napoli, ha parlato in Press Conference dopo la vittoria sul Torino. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine".

 

E' una vittoria utile per puntare in alto la prossima stagione?

"I calciatori hanno fatto le cose seriamente tutto l'anno, anche quando abbiamo incontrato momenti difficili. Bisogna rispettare il nostro lavoro e quelli che sono venuti qui oggi, il messaggio è chiaro, loro ci vogliono bene e il Napoli deve fare sempre delle belle partite. Buttare le basi per il prossimo anno? Non lo so, quello che conta è il podio, solitamente sono le prime tre che prendono le medaglie e bisogna provare a salire sul podio".

 

Meglio questa vittoria che quella contro il Sassuolo come prestazione?

"E' stata una partita più difficile, rimasta in bilico per tutto il secondo tempo. Il Sassuolo è più simile a noi, il Torino invece è molto difficile da affrontare anche perchè stanno  vivendo un buon momento, Ospina ha fatto due grandi parate. Nel secondo tempo abbiamo fatto più le cose nostre. Queste squadre giocano un calcio molto fisico e bisogna accettarli". 

 

Fabian ha segnato un gran gol...

"Aveva la pubalgia. Per questo non ha fatto vedere il reale valore. Se sta bene e' un calciatore fenomenale. Con il pensiero e la qualita' del gioco e' velocissimo. La palla gliela puoi dare come ti pare e te la rende lucida e pulita. E' un calciatore di livello top".

 

Che idea si e' fatto del Torino?

"Il Torino ci e' saltato addosso forte, creando duelli individuali. Non siamo riusciti a far girare palla con lucidita' nel primo tempo in fase di possesso palla. Abbiamo dovuto sbrogliare situazioni non facili".

 

Come si tengono alte le motivazioni?

"Mi e' dispiaciuto il taglio che si e' dato alla non conferenza. Si perdono di vista cose fondamentali, lavorando di sabato non si da' il giorno libero e si e' lavorato di lunedi'. Riportate questo. Sono tutti professionisti. I miei collaboratori stanno sempre a contatto con la squadra. E' stato utile per scaldarli nel migliore dei modi. Hanno lo stesso valore, sono tutti capacissimi, i miei 7 collaboratori sono del mio livello. Anche io vengo a dire le cose, i tifosi fanno sacrifici per seguire la squadra. Bisogna portare la gente ad amare questo sport, che ha un valore incredibile per il sociale".

ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>